Coinbase commissioni: come funziona e le opinioni

Le commissioni Coinbase sono il costo che deve essere pagato su questa piattaforma che permette agli investitori di acquistare e vendere le principali criptovalute come bitcoin, ethereum e litecoin.

Come registrarsi alla piattaforma

Innanzitutto, sulla piattaforma sarà possibile trovare tutte quante le informazioni necessarie per poter iniziare ad investire nelle criptovalute e come funziona Coinbase.

Per registrarsi, è necessario compilare il form con i propri dati anagrafici e gli estremi di un documento di riconoscimento: in questo modo, verrà creato un proprio portafoglio personale che consentirà di usare Coinbase in modo sicuro per acquistare e vendere le criptovalute in più di 30 paesi al mondo.

Le opinioni su Coinbase sono molto positive: gli utenti apprezzano soprattutto il fatto che si tratti di una piattaforma che consente di potersi approcciare a questo nuovo mondo in maniera facile e adatta anche ai meno esperti (anche perché è interamente in lingua italiana anche se di proprietà statunitense).

Un difetto, però, sono le commissioni di Coinbase che, per molti, sono ritenute troppo alte rispetto a quelle dei concorrenti.

Come acquistare criptovalute

L’acquisto di criptovalute sulla piattaforma cambia a seconda che l’utente che debba svolgere l’operazione si trovi in Europa, in Gran Bretagna o negli Stati Uniti.

Parlando nello specifico degli investitori italiani, per poter svolgere le varie operazioni di acquisto e di vendita, dovranno depositare nel proprio portafoglio personale (creato con la registrazione alla piattaforma) il denaro necessario. Il deposito può avvenire tramite:

  • bonifico bancario – è un sistema più lento che prevede che si debbano attendere dei giorni prima di avere disponibili i propri fondi;
  • carta di credito o di debito – un sistema molto più veloce che permette di avere subito disponibile la somma depositata.

I costi da sostenere per i depositi e per le altre operazioni

Le commissioni Coinbase varieranno a seconda del metodo con cui sono stati fatti i depositi. Le commissioni Coinbase con bonifico ammontano all’1% mentre le commissioni Coinbase con carta di credito o di debito saranno del 3,99%.

Anche per i prelievi dal proprio portafoglio virtuale o per disporre un bonifico nei confronti della propria banca, la piattaforma addebita un costo di 0,15 euro per ogni operazione (quando il bonifico entra, invece, non bisogna sostenere alcun costo aggiuntivo).

Invece, le commissioni Coinbase per la vendita di criptovaluta (o anche per l’acquisto), sono dell’1,49%.

Non ci sono commissioni Coinbase per inviare bitcoin da un portafoglio ad un altro.

E per non sostenere questi costi?

Una delle lamentele principali di questa piattaforma è legata proprio alle commissioni Coinbase. Per questo, molti investitori, ricercano modi alternativi per non doverle pagare.

Una soluzione c’è:è possibile utilizzare un altro sistema sempre gestito dalla stessa società della piattaforma.

Questo sistema è GDAX, una piattaforma di trading che consente comunque agli investitori di acquistare e vendere criptovalute (bitcoin, litecoin, ethereum).

Per accedere a GDAX, è possibile utilizzare le stesse credenziali di Coinbase perché, una volta registrati qui, verrà creato anche un profilo su GDAX.

È essenziale, però, fornire un documento di riconoscimento che sia diverso da quello utilizzato per la registrazione su Coinbase (ad esempio, fornire il passaporto invece che la carta d’identità oppure la patente).

Come funziona GDAX

Una volta scoperto che la piattaforma GDAX permette di non pagare le commissioni Coinbase, è essenziale conoscere il funzionamento di questa piattaforma di trading. La prima cosa da fare è trasferire denaro da GDAX a Coinbase tramite un bonifico bancario.

Nella causale del bonifico occorre ricordarsi di indicare il proprio codice (quello fornito dal sito).

Dopo un lasso di tempo (che può variare da due a quattro giorni), il denaro sarà a disposizione sul proprio account di Coinbase e pronto per essere trasferito su GDAX in modo tale da poter condurre le proprie operazioni di vendita e acquisto di criptovalute senza pagare le commissioni Coinbase.

Come trasferire il denaro su GDAX

Per trasferire il denaro su GDAX occorre cliccare su “deposit” e poi su “deposit funds”.

A questo punto, per scegliere l’ammontare di denaro depositato su Coinbase che si vuole trasferire su GDAX bisogna cliccare su “Coinbase account”, quindi scegliere l’importo da trasferire che verrà spostato su GDAX in maniera gratuita e immediata.

Per avviare il trasferimento è necessario semplicemente cliccare su “deposit funds”: così, GDAX confermerà che il denaro è stato depositato in maniera corretta.

Ora si può entrare nel vivo delle operazioni di acquisto di criptovalute: bisogna inserire un ordine in base al denaro a propria disposizione.

Si può decidere, ad esempio, di acquistare un certo ammontare di euro di bitcoin (inserendo l’importo nel campo “amount”) e cliccare su “buy”.

Poi bisogna piazzare l’ordine di acquisto cliccando “place buy order” cioè piazzare un ordine dell’importo di denaro stabilito per comprare l’esatto controvalore in bitcoin (o altra criptovaluta).

A questo punto, la transazione è stata eseguita correttamente e quindi sono stati acquistati i bitcoin.

Trasferire la criptovaluta nel proprio portafoglio

Un investitore prudente sa che, dopo aver concluso l’acquisto di una criptovaluta, è prudente trasferirla nel proprio portafoglio virtuale.

Nel caso dei bitcoin, il passaggio da eseguire è quello di cliccare su “withdraw” e inserire il proprio btc address.

GDAX, anche in questo caso, comunicherà che il trasferimento nel proprio portafoglio è avvenuto in maniera corretta.

I costi di GDAX

Su GDAX il costo delle commissioni è inferiore rispetto a Coinbase e dipende dal tipo di ordine (Taker o Maker) e da quante operazioni sono state svolte negli ultimi 30 giorni.

Per gli ordini di tipo Maker non ci sono commissioni; gli ordini di tipo Taker hanno, invece, una commissione dello 0,30% sull’importo totale dell’ordine.

Questo importo viene ridotto allo 0,20% dell’importo totale dell’ordine se si svolgono operazioni per più di 10000 dollari al mese.

Invece, se il volume delle operazioni è maggiore di 100000 dollari al mese, l’importo della commissione sarà dello 0,10%.

Per depositare i fondi su GDAX, nel caso si scelga di farlo con un bonifico, verranno addebitati 15 centesimi.

Il trasferimento dal proprio account Coinbase, invece, avviene gratuitamente.

Infine, il prelievo dal proprio account GDAX (ad esempio tramite un bonifico all’indirizzo bancario associato a Coinbase) avviene senza il pagamento di commissioni.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Diamanti da investimento, quotazioni: criteri di classificazione