Lavoro

Come aprire un’agenzia funebre

Sono diversi gli strumenti offerti attualmente dalla tecnologia dedicati a chi vuole aprire una nuova attività in modo semplice e sbrigando le pratiche burocratiche direttamente da casa. Anche aprire un’agenzia funebre è semplice, a patto di tenere conto di alcuni requisiti fondamentali, e molte operazioni si possono effettuare online. Naturalmente le procedure possono cambiare da Comune a Comune in tutto il nostro Paese, ma molte informazioni al riguardo si possono avere direttamente negli uffici comunali e in particolare allo sportello per le attività produttive, presente in tutti i Comuni italiani.

I requisiti necessari

Grazie alla carta nazionale dei servizi e ai nuovi sistemi di identità digitale è possibile effettuare molte pratiche su internet, anche quelle che riguardano l’apertura di un’agenzia funebre. Sono molte quelle che operano in Italia, come www.ofisa.it, che dà la possibilità di usufruire delle cappelle del commiato (come quella di Viale Milton a Firenze). Si tratta di soluzioni che sono adatte a tutte le religioni e che vengono sempre di più offerte dalle agenzie funebri.

Con un’agenzia funebre si può ricevere assistenza in momenti molto delicati dal punto di vista psicologico. Per questo è fondamentale avere a disposizione l’aiuto di personale specializzato. E in effetti per fare questo lavoro sono necessari diversi requisiti.

Innanzitutto chi svolge questo lavoro deve avere una sede adatta ad ospitare gli articoli in vendita. Poi deve esserci un’autorizzazione per la vendita in un posto fisso. È necessaria anche un’apposita autorizzazione per il trasporto dei defunti con le auto funebri. Queste ultime devono possedere specifici requisiti di idoneità.

All’interno della sede in cui si svolge l’attività deve essere presente per almeno 25 ore ogni settimana un direttore tecnico. Inoltre è obbligatoria l’attività dei necrofori, che si occupano della cura dei defunti. Naturalmente ci sono degli appositi corsi di formazione dedicati al personale, che devono essere seguiti per poter svolgere correttamente questa attività.

Per quanto riguarda il numero degli addetti, è bene ricordare che esiste un numero minimo del personale che si occupa dell’agenzia funebre. Si tratta in particolare di un direttore tecnico e di almeno tre necrofori. Inoltre è indispensabile almeno un’auto funebre.

Come aprire l’attività

Se si è in presenza di tutti i requisiti fondamentali stabiliti dalla legge, la prima cosa da fare per iniziare un’attività di questo tipo è quella di segnalare l’inizio attività con l’apposita SCIA, la dichiarazione che è fondamentale per comunicare l’inizio, la modifica, il trasferimento o la chiusura di qualsiasi attività produttiva.

Dopo la presentazione della dichiarazione vale il principio del silenzio assenso. Gli enti preposti possono entro 60 giorni effettuare delle verifiche e comunicare dei provvedimenti esclusivamente in caso di impossibilità nell’inizio dell’attività.

La dichiarazione di inizio attività può essere effettuata anche attraverso internet. Il Comune, entro un limite massimo di 30 giorni, dovrà effettuare un’apposita comunicazione all’ASL competente per territorio. Quest’ultima avrà a sua volta 30 giorni per fornire il via libera o per non concedere l’apposita autorizzazione, se si accerta la mancanza di alcuni requisiti necessari.

È da ricordare inoltre che sempre l’ASL dovrà effettuare dei controlli specifici ogni due anni per verificare se sono presenti sempre i requisiti richiesti.

Articoli correlati

Back to top button