Lavoro

Lavorare e studiare a Milano: i consigli utili

La città dalle mille potenzialità. Conosciuta per la sua vita frenetica e le tante opportunità, Milano è una delle mete più ricercate da chi ha voglia di intraprendere un percorso di studi universitario o è in cerca di un posto che offra una buona dose di occasioni lavorative. La capitale lombarda poi si rivela anche più ambita da coloro che hanno voglia di unire le due cose. Lavorare e studiare è infatti possibile, soprattutto in una metropoli come Milano.

Sicuramente è un valore aggiunto ambientarsi in un posto che ha l’abitudine di adottare persone provenienti da ogni dove: sarà più facile che non cercare di farsi strada in una comunità poco aperta al confronto con ritmi e abitudini diverse. Iniziare questo percorso tuttavia potrebbe non essere semplicissimo, ma niente panico! Eccovi i consigli più utili che vi indirizzeranno in questa nuova avventura. Vi ricordiamo anche che, per saperne di più su Milano, sulle ultime notizie e sui luoghi da scoprire in questa città, potete consultare il sito www.unitremilano.it.

Università

Il primo passo sarà quello di analizzare le opportunità offerte dalla città nell’ambito universitario così da potervi poi muovere nella direzione più conveniente. In questo caso non solo sarà importante scegliere a quale ateneo iscriversi, ma anche la modalità con cui farlo.

Molte università presenti sul territorio infatti danno ai loro studenti la facoltà di iscriversi a tempo parziale. Questa particolare modalità è solitamente più utilizzata dagli studenti dei corsi di laurea magistrale e permette di allungare i tempi del percorso formativo fino al doppio rispetto alla durata normale senza diventare “fuori corso” e pagare tasse maggiori.

Ora però concentriamoci sullo studio. Coloro che intendono studiare e lavorare contemporaneamente potrebbero non riuscire a frequentare ogni lezione e, sebbene saltare i corsi sia sempre sconsigliato, nelle rare volte in cui si rivelasse inevitabile ricordate che non tutti i corsi hanno l’obbligo di frequenza.

Tale requisito infatti varia da corso di laurea a corso di laurea e ancora più da lezione a lezione. Altro jolly per gli studenti lavoratori sono le biblioteche e le aule studio spesso presenti in molteplici aree della città, che vi permetteranno di sfruttare i momenti di pausa – che altrimenti sarebbero morti – per dedicarvi allo studio in modo tale da migliorare la vostra efficienza.

Lavoro

Riuscire a trovare un impiego che si possa conciliare bene con lo studio è un affare più complicato di quanto ci si possa aspettare. Il primo pensiero sarebbe quello di un lavoro serale, magari in qualche ristorante o in qualche pub. Questa è sicuramente un’opzione valida, ma potrebbe non rivelarsi funzionale per tutti.

Lavorare durante la settimana nell’ambito della ristorazione potrebbe a lungo andare incidere in maniera negativa sul rendimento di coloro che non sono avvezzi a fare tardi la sera per poi svegliarsi presto la mattina seguente per andare a lezione o studiare. Non tutti infatti riescono ad essere efficienti soltanto con quattro o cinque ore di sonno a notte.

Se siete tra quelli che necessitano di un po’ di riposo in più, potrebbe essere più comodo cercare un lavoro concentrato esclusivamente nel weekend. Sono tanti i posti che ricercano personale nel fine settimana, periodo solitamente più indaffarato in quasi tutti gli ambiti.

Potreste trovare lavoro sempre nel settore della ristorazione oppure accaparrarvi un posto in qualche grossa catena di distribuzione e vendita all’ingrosso o dettaglio.

Per ultimo, ma non per importanza, tenete sempre a mente che molte università danno agli studenti l’opportunità di lavorare all’interno della facoltà stessa.

Le posizioni aperte agli studenti riguardano molteplici ambiti, ma non sono tantissime, il che vuol dire innanzitutto che dovrete essere tempestivi nel fare domanda e poi che probabilmente vi ritroverete ad affrontare una graduatoria.

Un consiglio furbo

Milano è una città ben collegata grazie ai mezzi pubblici, perciò non spendete somme eccessive per stanze in posti attaccati all’università o al luogo lavoro. Cercate piuttosto una buona via di mezzo e non dimenticate che l’abbonamento ai trasporti pubblici è il migliore amico di qualsiasi studente-lavoratore.

Articoli correlati

Back to top button